Attilio Marchetti Rossi
L' Ingegnere del Legno

Attività

Attilio Marchetti Rossi, ingegnere civile strutturista, svolge la propria attività libero professionale nel campo della progettazione statica di strutture in legno ininterrottamente dal 1981. Dopo la laurea e l’abilitazione conseguita presso l’Università di Bologna, l’Ing. Marchetti Rossi si è specializzato in “Timber Engineering” all’Università di Toronto in Canada.

Dopo una ultratrentennale esperienza in Italia e a livello internazionale di progettazione esecutiva e direzione lavori delle più significative strutture a grande luce in legno lamellare : palasport, palazzi del ghiaccio,centri commerciali ed agro-alimentari, piscine, sale teatrali e di spettacolo, nell’ultimo decennio si è dedicato in modo particolare alla progettazione costruttiva di edifici pluripiano in legno a pannelli XLAM.

marchetti rossi


Attilio Marchetti Rossi affianca alla libera professione una intensa attività di promozione dell'uso del legno in edilizia quale relatore in seminari e convegni specialistici, articolista in riviste specializzate del settore, e docenze in corsi di formazione in Italia ed all’estero.

Dal 2014 opera professionalmente anche per la Svizzera, nel Canton Ticino, ove è iscritto all’OTIA.

In Italia ha progettato e diretto significative strutture in legno lamellare ed edifici in pannelli strutturali in legno: il progetto di cantierizzazione dell’Auditorium di Roma dell’architetto Renzo Piano, la copertura del nuovo Palaghiaccio Tazzoli di Torino per le Olimpiadi invernali 2006, lo Stadio olimpico del nuoto di Riccione, la tribuna coperta dello Stadio di Pescara, il consolidamento strutturale dello Stadio Olimpico di Roma.

Ha sviluppato il progetto esecutivo delle strutture di legno del Nuovo Polo Universitario di Cagliari-Monserrato, realizzato interamente in pannelli Xlam per una superficie utile di 10.000 mq su tre piani, l’area di servizio Autogrill Villoresi Est, in travi radiali in legno lamellare per una superficie coperta di 4000 mq ed altezza di16 m. , tre Padiglioni per EXPO 2015 (per Banca Intesa -Arch. Michele De Lucchi-), i 5.000 mq del Centro Servizi crocieristico del Porto di Civitavecchia in struttura mista legno-acciaio, il terminal crocieristico di Brindisi (con Arch. De Vita), EcoArea edificio in bioarchitettura multipiano in Rimini , l’edificio Ricerca e Sviluppo di Loccioni SpA in Ancona, la residenza protetta per l’Ospedale di Senigallia.

All’estero, ha progettato le opere strutturali in legno di numerosi centri sportivi polifunzionali tra i quali un palazzetto per arti marziali ed un campo da football coperto di 80 mt. di luce in Baku (Azerbaijan), 50 suites in architettura locale in Mozambico, un teatro per spettacoli suoni e luci in Atene, Grecia.